Ubuntu 14.04 LTS Trusty Thar: Guida post intallazione

Ieri, 17 aprile 2014 è stata rilasciata Ubuntu 14.04 LTS Trusty Thar, versione molto importante della distribuzione Linux più diffusa, non solo perchè è una LTS, quindi supportata per ben 5 anni, ma anche perchè è la prima versione ad essere rilasciata ufficialmente oltre che per PC, anche per smartphone e tablet.

Ubuntu 14.04

Ubuntu 14.04 LTS (qui ci riferiremo sempre alla versione per PC) porta con se numerose novità, tra cui il kernel GNU/Linux alla versione 3.13.1 con alcune patch prelevate dal ramo successivo, quindi un ottimo mix di stabilità e novità (passatemela :D). Come ambiente desktop, abbiamo Gnome 3.10 con shell Unity 7.2, che è stata ulteriormente raffinata, in attesa del passaggio ad Unity 8 (alias Next). È stato finalmente aggiunto il supporto al comando TRIM, quindi ora gli SSD vengono supportati tranquillamente. Tra gli altri pacchetti aggiornati troviamo Compiz 0.9.11 (finchè non si passa ad Unity 8 dovremo sorbircelo 😀 ), Mesa 10.2, X.org 1.15, APT 1.0.1, ALSA 1.0.25, Firefox 28, Thunderbird 24.4.0, Rhythmbox 3.0.1, Empathy 3.8.6, Nautilus 3.10.1, Shotwell 0.18, Libreoffice 4.2 e Transmission 2.82.
Qui trovate le note di rilascio (in inglese).

Se non lo avete ancora scaricato, qui trovate le immagini ISO, l’installer è il classico Ubiquty, quindi l’installazione è di una semplicità disarmante (la versione a 64bit su di un PC di fascia medio bassa e connessione a 7 mega si installa in circa 20 minuti, scaricando gli aggiornamenti al momento dell’installazione). Se siete interessati ai codec proprietari, spuntate l’apposita casella in fase di installazione e se avete una connessione internet attiva, tanto meglio, Ubiquty cercherà gli aggiornamenti e li installerà. Se avete seguito questi ultimi due punti, alcuni passi successivi saranno ridondanti.

Piccola parentesi, se avete un recente PC con UEFI, dovete necessariamente scaricare la versione a 64bit, l’unica che lo supporta senza problemi. Fatto questo, se il Secure Boot di Windows 8 è attivo, vi conviene disabilitarlo per evitare problemi, la procedura varia in base al produttore, ma dovreste trovare l’opzione nel BIOS (ad esempio, nei notebook Lenovo è possibile farlo avviando il PC attraverso il tasto Novo, quello di fianco il tasto di accensione, e da lì entrando nel BIOS troverete l’impostazione).
Avviato il PC con il CD di Ubuntu, non dovreste avere problemi, ma per andare sul sicuro avviate la Live (quindi se appare GRUB selezionate Prova Ubuntu senza installarlo, invece che Installa Ubuntu, se non appare GRUB, si avvierà direttamente da Live), da qui poi potrete procedere con l’installazione una volta dentro il sistema di prova.
Automaticamente Ubuntu dovrebbe montare la partizione su cui è installato UEFI come Partizione di avvio EFI, se non lo fa, pensateci voi quando vi si presenterà GParted (In Tipo di installazione selezionate Altro).

Veniamo ora a noi, vedremo come completare l’installazione di Ubuntu 14.04.
Vi consiglio di leggere la guida fino alla fine, prima di installare i vari pacchetti, la comprenderete meglio e potreste anche saltare certi passaggi 😉
La guida è in costante aggiornamento, almeno nei primi tempi lo sarà, verranno aggiunte applicazioni ritenute utili, spiegazioni più esaustive su punti poco chiari, grazie ai feedback vostri (se vorrete) e a quelli preziosissimi di Flo. Inoltre attualmente alcuni repository non sono stati resi compatibili con Trusty Thar (segnalati nella guida), appena lo saranno, li troverete senza commenti aggiuntivi che dicono il contrario 😉

ULTIMO AGGIORNAMENTO 29/04/14

Pagina 1: Ubuntu 14.04 LTS Trusty Thar: guida post installazione
Pagina 2: Fasi preliminari
Pagina 3: Software e utility varie
Pagina 4: Software vari e guide aggiuntive