Linux Mint 16 Petra: Guida post installazione

Software e utility varie

Per prima cosa installiamo gli Ubuntu-restricted-extras (Vi ricordo che Linux Mint è basata su Ubuntu e si appoggia anche ai suoi repository), che con un solo «comando» installerà tutta una serie di librerie e pacchetti, se avete scaricato l’ISO senza codec, questo pacchetto li installerà. Per farlo cliccate qui, oppure date da terminale il comando:

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

Durante l’installazione vi verrà chiesto di accettare l’EULA di Microsoft per i font True Type, fatelo.

Se volete installare i soli font Microsoft, potete dare da terminale:

sudo apt-get install ttf-mscorefonts-installer

o cliccare qui.

Cliccando sui vari link (pacchetti), come quelli appena visti, presenti nell’articolo, si aprirà il gestore pacchetti che procederà al download e installazione del pacchetto, pa prima volta potrebbe apparirvi un avviso del genere:

Installazione pacchetti via link

 

Spuntate la casella e cliccate su Avvia applicazione e partirà l’installazione (dopo aver inserito la password).

Installiamo ora zRam, un modulo del kernel che permette di ottimizzare la gestione della RAM andando a comprimerne alcuni blocchi, per farlo cliccate qui oppure date il seguente comando da terminale:

sudo apt-get install zram-config

Gestione e personalizzazione

PPA Purge, per eliminare i repository aggiunti e retrocedere i pacchetti alle versioni presenti nei repository di default (Link):

sudo apt-get install ppa-purge

Grub Customizer, per modificare GRUB, il boot loader di Linux che vi permette di avviare anche altri OS in multiboot, da interfaccia grafica, senza andare a modificare manualmente i relatifi file di configurazione:

sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/grub-customizer

sudo apt-get update

sudo apt-get install grub-customizer

Grub Customizer

GParted, ottimo programma per la gestione delle partizioni (Link):

sudo apt-get install gparted

Se avete letto la guida per completare l’installazione di Ubuntu (su cui è basata Mint), in questa fase si sarebbero dovunti installare anche programmi come Synaptic e GDebi, oltre Java (versione open source), qui abbiamo saltato questi passaggi, perchè gia presenti di default 😉

Pagina 1: Linux Mint 16 Petra: guida post installazione
Pagina 2: Fasi preliminari
Pagina 3: Software e utility varie
Pagina 4: Software vari

4 thoughts on “Linux Mint 16 Petra: Guida post installazione

    • Grazie per i complimenti e grazie per la segnalazione 🙂 Ho elencato solo i programmi che bene o male usano tutti o quasi, si, elencati tutti non si può, sono troppi xD Ovviamente ognuno poi installerà quello di cui ha bisogno, tante volte non si installa tutto subito, ma al momento in cui serve.
      Ciao.

Comments are closed.