elementary OS 0.2 Luna: Guida post installazione

L’11 agosto, dopo oltre due anni di sviluppo, è stata rilasciata la seconda release di elementary OS, la distrubuzione GNU/Linux basata su Ubuntu (in questo caso Ubuntu 12.04 LTS) e che punta tutto sulla semplicità d’uso, sulla leggerezza e sull’estetica.

L’uscita era prevista poco dopo l’uscita di Ubuntu 12.04, ma il passaggio alle GTK+ 3, la volontà di rilasciare una distro con ambiente desktop proprio (Pantheon+Gala), e non un semplice tema, e lo sviluppo di applicazioni esclusive, hanno fatto slittare la data di rilascio.

Le caratteristiche salienti sono Pantheon, quasi un desktop enviroment (dipende ancora da Gnome 3), Gala, il suo window manager, questa accoppiata permette di avere un OS estremamente reattivo e leggero, e Plank, una dockbar in stile OSX. Gli altri elementi che la distinguono da Ubuntu sono le varie applicazioni sviluppate appositamente, tra cui Geary, il client e-mail; Dexter, il gestore contatti; Maya, il calendario; Pantheon Files, il file manager e Musica (Noise), il lettore musicale. Ci doveva essere anche l’AppCenter, ma gli sviluppatori non l’hanno ritenuto ancora maturo e quindi c’è il rebranding dell’Ubuntu Software Center, semplicemente Software Center (AppCenter è comunque disponibile nei repository di eOS), che si affianca a SwitchBoard, pannello delle impostazioni derivato da quello di Ubuntu.
Poiché la leggerezza è uno dei capisaldi, nella distro sono integrati anche software che puntano su questo aspetto, ad esempio il browser di default è Midori, browser essenziale ed integrato con Pantheon basato su WebKit, mentre come software di video scrittura troviamo Abiword. Nella guida vedremo anche come installare browser alternativi come Chrome/Chromium o Firefox, la suite LibreOffice ed altro software di utilità, eventualmente cercheremo anche di integrarli al meglio con la shell.

elementary OS Luna Home

Procediamo!
Se non lo avete ancora fatto, scaricate la distro dal sito ufficiale (scegliete la versione per la vostra architettura) e installatela; l’installer è Ubiquity, quello di Ubuntu, quindi la procedura guidata è estremamente semplice. Nelle prime fasi dell’installazione sarà necessario spuntare una casellina per permettere l’installazione di codec e software di terze parti, fatelo, eviteremo così di procedere successivamente. Se possibile assicuratevi di essere collegati ad internet, Ubiquity cercherà gli aggiornamenti più recenti e li installerà. Per tutte le fasi successive, la connessione ad internet è d’obbligo 😉


Pagina 1: elementary OS 0.2 Luna: Guida post installazione
Pagina 2: Fasi preliminari
Pagina 3: Installazione software e utility varie
Pagina 4: Software vari
Pagina 5: Aggiornamento del kernel
Pagina 6: Aggiungere il tasto minimizza