A New York debutta LG G2

LG G2, l’attesissimo smartphone top di gamma della casa coreana, è stato da poco presentato ufficialmente al Lincoln Center di New York, in tutto il suo splendore.  Per quanto già si conoscessero molte delle caratteristiche, si può dire che le aspettative non sono state disattese.

 

lg g2 ultima

 

Come sapevamo, il G2  posiziona i suoi tasti di volume e spegnimento sul retro, vicino alla telecamera, dettaglio sottolineato durante la presentazione.  Questo potrebbe risultare scomodo per molti utenti, ma probabilmente, oltre all’originalità della scelta che si discosta dai più comuni canoni, sarà una questione di “adattamento”. LG  afferma che  i pulsanti sul retro sono più comodi e a tutto vantaggio dell’aspetto estetico della parte anteriore.

A proposito di questa scelta, il CEO coreano ritiene che sia la più innovativa per quanto riguarda il design e che è il risultato di una  ricerca fatta presso gli utenti e non per la semplice intenzione di esseri diversi dagli altri produttori.

Purtroppo il paventato slot per micro SD non sarà presente in tutti i mercati nelle due versioni di 16 e 32 GB ed il sistema operativo si ferma, per ora, ad Android 4.2.2, con parecchie personalizzazioni della casa.

Tenendo premuto il tasto del volume verso il basso per un periodo di tempo si attiva la fotocamera, tenendo il volume-up si apre un programma per prendere appunti denominato “QuickMemo.” Gli utenti possono anche accendere il display senza premere il pulsante di accensione posteriore,  “KnockOn” consente agli utenti di accendere il dispositivo semplicemente toccando due volte sul display.

Il display da 5.2 pollici in diagonale, ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel 423 ppi,  ed utilizza Graphic RAM (GRAM) RAM dedicata per la grafica per ridurre il consumo di energia. Lo schermo, unità IPS, ha un rating di luminosità di 450nits.  Le dimensioni complessive corrispondono  a 138,5 x 70,9 x 8,9 mm. per un peso di 143 gr.

Il processore è Qualcomm Snapdragon 800 quad-core con clock a ben 2,26 GHz, per i due modelli e per tutti i fornitori, un mostro di potenza. Il G2 è il primo smartphone a potersene vantare, a livello globale, senza tralasciare la connettività 4G LTE Advanced, 2 GB di RAM e una scheda Adreno 330 specificamente pensata per la gestione di lavori di grafica.

La fotocamera posteriore a 13 megapixel , può registrare video a risoluzione FullHD a 1080p 60fps, è dotata della tecnologia OIS, che stabilizza la fotocamera durante uno scatto in movimento, zoom digitale 8x e modalità di front e back-camera per foto e video. Sono comprese diverse modalità di scatto, fra cui Panorama. Quella anteriore è di 2.1 mp e può registrare video a risoluzione FullHD1080p a 30fps.

G2 è fornito di Hi-Fi audio a 24bit, 192KHz sul G2, c’è solo bisogno di cuffie all’altezza… LG propone gli auricolari QuadBeat in sette colorazioni, il prezzo non è stato fissato, la casa coreana dice che probabilmente sarà fra i 20 e i 30 dollari.

Come ultime, ma non meno importanti informazioni, la batteria  Li-Pol 3000 mAh, a litio-polimero, a seconda dei mercati, appositamente progettata per il dispositivo dalla consociata LG Chem, la singola carica dovrebbe bastare per 1,2 giorni ma sarà rimovibile solo per il mercato coreano.  I colori disponibili saranno il  Bianco e Nero.

Il G2 sarà disponibile a livello globale  entro le prossime otto settimane, a partire dalla Corea del Sud, quindi si presume che arrivi in Italia entro la fine dell’anno, se non prima. Il prezzo …”non pervenuto”, sarà comunque adeguato alla fascia a cui è rivolto. Alta, naturalmente.

Che ne pensate, vi piace?