Windows 8.1: il punto della situazione, parte terza

Finalmente arrivano notizie ufficiali da parte di Microsoft, tramite un post sul blog di Windows, su Windows 8.1. Per lo più sono state confermate tutte le caratteristiche trapelate (e riportate nei nostri due articoli, prima parte e seconda parte) e aggiunto qualche nuovo dettaglio. Fino alla conferenza BUILD di giugno, verranno comunque diffusi ulteriori dettagli.

Tra le novità, ci sarà una lockscreen potenziata, si potranno far scorrere immagini prelevate dalla libreria locale o da SkyDrive (volendo si può selezionare anche il periodo in cui sono state scattate le foto), come se fosse una cornice digitale; inoltre le app potranno visualizzare molte più informazioni su questa. Si potranno scattare foto o rispondere a chiamate Skype, senza sbloccare il PC/Tablet.

Come già si sapeva, è stata potenziata la Start Screen.
Introdotte nuove dimensioni per le tile, piccole (1/8 di colonna) e grandi (mezza colonna); le nuove tile grandi serviranno a visualizzare un maggior numero di informazioni (se supportate dalle app, come se fossero widget). Introdotta la possibilità di cambiare sfondo, scegliendo tra gli sfondi disponibili, anche dinamici, e quello del desktop.

Start Screen con WallPaper

 

Migliorate le modalità di personalizzazione, si potranno creare molto più facilmente gruppi di applicazioni e gestire più app contemporaneamente (ridimensionamento tile, rimozione dalla Start Screen, aggiunta all Super Bar, disinstallazione, ecc.).

Rivista la modalità con cui vengono visualizzate tutte le applicazioni installate, sarà possibile ordinarle secondo diversi criteri, inoltre, per ogni applicazione installata, non verrà aggiunta automaticamente una tile nella Start Screen, ma verrà semplicemente segnalata nell’elenco completo come nuova, dando la facoltà all’utente di decidere se piazzarla o meno nella Start Screen.

Altra conferma, l’integrazione delle ricerche locali con Bing. Grazie a questo si potranno sfruttare le caratteristiche del motore semantico di Bing anche per la ricerca di file in locale (oltre che nel web).

SkyDrive è ufficilamente integrato nativamente, le ricerche (Bing) verranno fatte anche nel nostro account nel cloud e sarà possibile salvare direttamente i file sulla nuvola.

SkyDrive

Migliorato il multitasking con la possibilità di visualizzare contemporaneamente più app (con Windows 8 solo due), inoltre, nelle configurazioni multimonitor sarà possibile visualizzare la Start Screen da una parte e il desktop, o eventuali app, dall’altra.

Multitasking su Windows 8.1

Tutte le app predefinite saranno aggiornate, con un notevole incremento delle funzionalità, in particolare il Windows Store avrà una nuova interfaccia e un nuovo algoritmo per le raccomandazioni. Cosa importante, è stato introdotto l’aggiornamento automatico delle app in background. Inoltre verranno aggiunte nuove app (alcune anticipazioni su queste le trovate nei precedenti articoli).

Migliorata la tastiera touch, ora è più precisa ed è predittiva. Inoltre sono state introdotte nuove scorciatoie e gesture per l’inserimento di caratteri speciali.

Come risaputo, è stato introdotto il supporto alle basse risoluzioni (per tablet da 7″ o 8″) e alle risluzioni altissime (2K e 4K), oltre che ai monitor con alta densità di pixel (Retina per gli amanti della mela :D).

Microsoft a quanto pare, si è accorta che non tutti i dispositivi sul mercato sono dotati di monitor touch, ma che ce ne sono tantissimi con tastiera e mouse, per questo ha pensato di migliorare l’esperienza d’uso con questi dispositivi di input.
E’ stato reintrodotto il pulsante Start (è ufficiale, ma aspettate a gioire, non si sa come funzionerà veramente la versione simil Seven), questo sarà sempre visibile sul desktop, mentre nelle app e nella Start Screen apparirà solamente posizionando il mouse nell’angolo in basso a sinistra.
Cliccando su questo pulsante, si potrà scegliere se avviare la Start Screen con le solite tile, oppure l’elenco completo delle applicazioni, ordinabili secondo i nostri gusti e vari criteri (non è quindi proprio come il tasto Start di Seven).

Tasto Start

Menù Applicazioni

Confermato che sarà possibile avviare direttamente il desktop all’avvio del PC, si potrà infatti scegliere cosa avviare al boot, tra Start Screen, elenco applicazioni, desktop e altro non meglio specificato.

Gli utenti potranno anche decidere come si dovranno comportare gli hot corner. Insomma, meno gesture, più operazioni mouse friendly (molte gesture saranno sostituite da pulsanti).

Per tutte le altre novità, come i miglioramente sotto il cofano, IE 11, le nuove Impostazioni PC e tutte le altre cose trapelate, potete leggere i precedenti articoli, raggiungibili tramite il tag Blue.

Come detto, nei prossimi giorni Microsoft diffonderà ulteriori dettagli, per sapere tutto si dovrà aspettare l’anteprima che sarà rilasciata il 26 giugno. La versione definitiva arriverà alla fine di quest’anno e sarà scaricabile gratuitamente tramite il Windows Store (per gli utenti che già hanno una licenza valida di Windows 8). Intanto Microsoft si riserva di tastare il polso agli utenti, per verificare cosa piace e cosa no e cercare di adattare Windows 8.1 al gusto della maggior parte degli utenti (a modo loro).

Alla prossima 😉

Un grazie speciale a Flo, che per quest’articolo mi ha fornito una marea di fonti 😀