Ubuntu 13.04 Raring Ringtail: guida post installazione

Qualche giorno fa, esattamente il 25 aprile, è stata rilasciata l’ultima versione stabile di Ubuntu, la 13.04.

Diverse le novità, al partire dal ciclo di sviluppo, caratterizzato da innumerevoli daily build e due beta prima del rilascio finale, che l’hanno resa una delle versioni di Ubuntu più stabili di sempre, già a partire dalle versioni preliminari.

Altra novità è il periodo di supporto dimezzato, soli 9 mesi, a partire da questo rilascio e per tutti i prossimi non LTS (il cui supporto copre 5 anni dal rilascio, la versione LTS attuale è la 12.04, la prossima sarà la 14.04). Novità che si è resa obbligatoria per via dello sviluppo in contemporanea di Ubuntu Touch e di un probabile passaggio ad un sistema rolling release.
Dal punto di vista software troviamo il kernel GNU/Linux aggiornato al ramo 3.8 (3.8.8), con tutti i vantaggi del caso; il DE Gnome alla versione 3.6 (e non l’ultima 3.8) con tutto il relativo parco software aggiornato; la shell Unity che raggiunge la versione 7 e può essere finalmente definita matura, il codice è stato ripulito, la stabilità e la reattività notevolmente aumentate, nuovo AppindIcators, nuove icone per Nautilis, Ubuntu Software Centre, Aggiornamenti Software e il Circle of Friends (che ha anche subito un ritocco all’ultimo minuto), nuove schermate per lo spegnimento e il logout, nuova lens video, gestione delle anteprime nella dash migliorata e la possibilità di installare applicazioni direttamente dalla dash. Per tutte le altre novità andate qui.

Veniamo ora a noi, in questa guida vedremo come completare l’installazione di Ubuntu 13.04 Raring Ringtail aggiungendo tutto quel software necessario e non presente di default.
Si suppone che abbiate già installato la distro (disponibile qui).

Pagina 1: Ubuntu 13.04 Raring Ringtail: guida post installazione
Pagina 2: Fasi preliminari
Pagina 3: Software e utility varie
Pagina 4: Software vari
Pagina 5: AppIndicators