Conky-Ubuntu, visualizzare informazioni essenziali sul desktop

Conky è un potentissimo monitor di sistema per X Window System, disponibile per Linux e FreeBSD. Esso permette di visualizzare sul desktop molteplici informazioni, tra cui l’utilizzo di CPU, memoria, dischi; il traffico di rete; le temperature dei vari componenti.

In rete si trovano una moltitudine di Conky (insieme di script, immagini e file di configurazione) già pronti per visualizzare le più disparate informazioni.
È possibile anche creare un proprio Conky, manipolando un file chiamato conkyrc (il file che permette la configurazione del Conky) e aggiungendo script scritti in LUA, oltre ad eventuali immagini.

Oggi vedremo come installare un Conky già pronto, che sfrutta anche uno script in LUA per generare l’orologio analogico e gli indicatori circolari.
Il Conky originale lo si trova in una raccolta recensita in questo articolo di lffl ed è quello che vedete a destra, sul mio desktop.

Conky su Ubuntu 12.10

Rispetto all’originale è stato risolto un problemino che faceva sparire il Conky cliccando in un punto qualsiasi del desktop. Ho eliminato inoltre la scritta “Ubuntu” all’interno dell’orologio (non mi piaceva :D) e tradotto quelle 4/5 paroline visualizzate.

Per prima cosa, bisogna installare Conky, che si trova già nei repository Universe di Ubuntu, quindi diamo da Terminale il comando:

sudo apt-get install conky conky-all

Oppure cercate il pacchetto conky-all nell’Ubuntu Software Center, o cliccate qui.

Ora passiamo ad installare Conky Ubuntu (il Conky che vedete nello screenshot).
Scaricate quest’archivio da uno di questi mirror:

https://www.dropbox.com/s/lnumwjg3ha4piyn/Conky_Ubuntu.zip

https://mega.co.nz/#!qZIlSQoa!Mw101mJmkZTAb9kkxzbXMxtdEp5rDbsnouiLYvyX9tM

Aprite Nautilus e dal menù visualizza abilitate la visualizzazione dei file nascosti (Visualizza->Mostra file nascosti); se non esiste, create una nuova cartella nella vostra home e chiamatela .conky (la situazione sarà questa: /home/nome_utente/.conky).

NOTA: su Ubuntu 13.04 trovate la nuova versione di Nautilus, che non ha più la barra dei menù, per abilitare la visualizzazione dei file nascosti, aprite il menù File, l’unico superstite della barra dei menù, Preferenze, poi nella scheda Viste spuntate la casella Mostrare file nascosti e di backup e cliccate su Chiudi.

All’interno di questa cartella, scompattate l’archivio scaricato in precedenza, quindi vi ritrovere con un file (/home/nome_utente/.conky/.start-conky) ed una cartella (/home/nome_utente/.conky/Conky_Ubuntu).
Il primo è uno script, che useremo per far avviare il Conky all’avvio del sistema, nella seconda cartella invece troverete il file conkyrc e lo script LUA che gestisce l’orologio e gli indicatori circolari.

Ora andremo ad apportare una piccola modifica a conkyrc. Apritelo con Gedit e individuate la riga #61, qui è indicato il servizio meteo da usare e la località di cui indicare la temperatura, nel mio caso individuata dal codice LIRN. Recatevi adesso qui e scegliete la località più vicino a voi ed individuatene il codice (4 lettere, indicate in alto, tra parentesi ed in grassetto), ad esempio per Roma Ciampino è LIRA. Sostituite questo codice a LIRN in conckyrc e salvate; potete chiudere il file.

Avviate adesso l’utilità Applicazioni d’avvio in Ubuntu (cercatela tramite l’HUD), cliccate sul pulsante Aggiungi e compilate come segue:

Nome: conky-start
Comando: /home/nome_utente/.conky/.start-conky (Il percorso dello script salvato nella cartella .conky. ATTENZIONE, scrivete il vostro nome utente al posto di nome_utente nel percorso)
Commento: Avvio di Conky (O quello che volete)

Cliccate su Aggiungi e chiudete la finestra.

Finito, ora non dovrete far altro che uscire dalla sessione e rientrare per ammirare il Conky (se avete fatto tutto bene :D), se volete vedere subito il risultato, senza uscire dalla sezione, o riavviare, date da Terminale:

conky -d -c ~/.conky/conkyrc

Se lo script di avvio non dovesse funzionare, da terminale concedetegli i seguenti permessi:

sudo chmod +x ~/.conky/Conky_Ubuntu/.start-conky

Lo scrip potete anche modificarlo, questo è il contenuto:

#!/bin/sh
sleep 10
conky -d -c ~/.conky/Conky_Ubuntu/conkyrc
exit

Dopo sleep potete specificare il tempo in secondi prima di eseguire il comando che avvia il Conky; la riga successiva è il comando che abbiamo dato prima per avviare il Conky, potete installarne di nuovi, per farlo, modificate il path (con quello del nuovo Conky, ad esempio: ~/.conky/Mio_Conky/conkyrc), riavviare il PC e trovare il nuovo Conky, senza modificare nulla nelle applicazioni di avvio, sarà questo script ad essere avviato all’avvio del sistema e sarà questo ad avvaire il Conky.

Potrete anche sbizzarrirvi a creare i vostri Conky (per imparare potete iniziare leggendo questo wiki).

Questo Conky (e relativa guida) è stato testato su Ubuntu 12.10 Quantal Quetzal con shell Unity e monitor Full-HD (con risoluzioni più basse il Conky potrebbe essere visualizzato a metà, usa cordinate e dimensioni assolute).

Enjoy e alla prossima 😉

AGGIORNAMENTO: questa guida funziona anche su Ubuntu 13.04 Raring Ringtail, l’unica differenza sta nell’abilitazione della visualizzazione dei file nascosti in Nautilus, trovate la nota nella parte relativa della guida.

Guida originale su TecnologyBlog (25 febbraio 2013).