Aggiungere i font Google Web e True Type ad Ubuntu

Giorno nuovo, guida nuova, ancora dedicata ad Ubuntu. Già, come avrete capito, in questi ultimi giorni mi sto dedicando alla distro più diffusa nel mondo del pinguino 😀
In questa guida vedremo come aggiungere i Google Web Fonts e i font True Type, comprensivi di quelli Microsoft, non presenti di default in Ubuntu.

Aggiungere nuovi font ci permetterà di visualizzare correttamente tutte le pagine web che ne fanno uso, oltre che avere una più vasta scelta nella scrittura di testi, ad esempio con LibreOffice.

Per prima cosa scaricate quest’archivio, contente i Google Web Fonts, ne sono 729, e quest’altro, contenente invece i font True Type, comprensivi di quelli Microsoft, questi ne sono 244.

Ora aprite Nautilus, abilitate la visualizzazione delle cartelle e dei file nascosti (Visualizza->Mostra file nascosti) e recatevi nella cartella .fonts (/home/Nome_Utente/.fonts), se non esiste, createla. Scompattate i due archivi scaricati in precedenza all’interno di questa cartella.

Aprite il Terminale e date questo comando:

sudo fc-cache -fv

Al termine i nuovi font verranno aggiunti alla cache e potrete utilizzarli in qualsiasi applicazione.

In alternativa, potete installare i font Microsoft anche dal repository Multiverse di Ubuntu, date da Terminale il seguente comando:

sudo apt-get install ttf-mscorefonts-installer

Oppure cercate nell’Ubuntu Software Center il pacchetto ttf-mscorefonts, o cliccate qui.
Se durante l’installazione vi viene chiesto di accettare l’EULA, fatelo, è la licenza per usare i caratteri MS (nel terminale potete muovervi tramite le frecce direzionali).
Se avete installato il paccheto ubuntu-restricted-extras, già avete installato i font Microsoft.

Eccovi uno screen di LibreOffice Writer con i nuovi font:

Fonts su LibreOffice

 

Guida originale su TecnologyBlog (26 febbraio 2013).